ROBERTO SPADONI

MAH

Sword Records (2020)

ROBERTO SPADONI

MAH

Sword Records
Sword Records
English Version
Click the button for English version
English Version
Click the button for English version
Fabio Petretti – tenor & soprano sax
Roberto Spadoni – guitar
Paolo Ghetti – double bass
Massimo Manzi – drums
Fabio Petretti - sax tenore e soprano
Roberto Spadoni - chitarra
Paolo Ghetti - contrabbasso
Massimo Manzi - batteria
 
Ti racconto una Storia

Roberto Spadoni - MAH

Qualche tempo fa sono stato sono stato invitato a tenere un concerto a Ravenna.
È stata una vera gioia: si sa quanto la Romagna e la sua gente siano accoglienti, calorosi, divertenti e come sappiano coccolare i loro visitatori a tavola!

Ricordo come fosse ieri il viaggio da Roma, lungo la mitica E45.
Prima l'Umbria: Terni, Perugia, Città di Castello, fino a San Sepolcro. Poi finalmente l'Appennino e i primi sentori di Romagna, le sorgenti del Tevere - acque incredibilmente pure! - Bagno di Romagna, e poi giù fino a Cesena, dove sarei stato ospitato, io e la mia amata Gibson ES-347, il mio ampli Fender , la mia pedaliera, i miei spartiti.
Amo molto quel percorso, ma in generale la vita on the road.

Trattandosi di un'occasione speciale, ho condiviso quei giorni con persone e musicisti che tenessero alto il livello su tutti i fronti: serve un equipaggio fidato in questi casi!
Sono state giornate di musica, risate, lavoro e (naturalmente) ottime libagioni.

L'opportunità di poter passare qualche giorno in compagnia, costruendo insieme la musica, ha dato ottimi risultati. Pregustando i giorni che sarebbero venuti, avevo proposto agli amici di cogliere questa occasione così intensa e preziosa e non lasciarla svanire nei ricordi: il giorno dopo il concerto il quartetto è entrato in studio (Luca di Luzio Guitar Studio) e con l'assistenza di Gianluca Gadda alla consolle abbiamo registrato tutto di un fiato i brani che avevamo suonato la sera prima in concerto.
Una giornata indimenticabile!

In quelle belle giornate è stato fantastico costruire insieme il sound di questi brani, mai registrati precedentemente. Conoscendo bene i musicisti, ho potuto chiedere loro di entrare in questa musica con il giusto feeling, con tanto cuore, pensando a un colore caldo e avvolgente,
ma all'occorrenza anche spiritoso e giocherellone:
in poche parole, di fare del Jazz insieme!

Dopo un periodo di riflessioni profonde sul modo di pubblicare e diffondere la propria musica,
sul modus operandi di condividerla, ho finalmente intrapreso una nuova strada.
Ho deciso d'ora in poi di raccogliere le mie produzioni sotto una etichetta discografica che ho chiamato SWORD RECORDS, di cui il cd MAH è la prima uscita.
ti racconto una Storia

Roberto Spadoni - MAH

Qualche tempo fa sono stato sono stato invitato a tenere
un concerto a Ravenna.
È stata una vera gioia: si sa quanto la Romagna e la sua gente siano accoglienti, calorosi, divertenti e come sappiano coccolare i suoi visitatori a tavola!

Ricordo come fosse ieri il viaggio da Roma: la mitica E45!
Prima l'Umbria: Terni, Perugia, Città di Castello, fino a San Sepolcro.
Poi finalmente l'Appennino e i primi sentori di Romagna, le sorgenti del Tevere, Bagno di Romagna, e poi giù fino a Cesena, dove sarei stato ospitato, io e la mia amata Gibson ES-347,
la mia pedaliera, i miei spartiti.
Amo molto quel percorso, ma in generale la vita on the road.

Trattandosi di un'occasione speciale, ho condiviso quei giorni con persone e musicisti che tenessero alto il livello su tutti i fronti: serve un equipaggio fidato in questi casi!
Sono state giornate di musica, risate, lavoro e (naturalmente) ottime libagioni.

L'opportunità di poter passare qualche giorno in compagnia, costruendo insieme la musica, ha dato ottimi risultati. Pregustando i giorni che sarebbero venuti, avevo proposto agli amici di cogliere questa occasione così intensa e preziosa e non lasciarla svanire nei ricordi: il giorno dopo il concerto il quartetto è entrato in studio (Luca di Luzio Guitar Studio) e con l'assistenza di Gianluca Gadda alla consolle
abbiamo registrato tutto di un fiato i brani che avevamo suonato
la sera prima in concerto.
Una giornata indimenticabile!

In quelle belle giornate è stato fantastico costruire insieme il sound di questi brani, mai registrati precedentemente. Conoscendo bene i musicisti, ho potuto chiedere loro di entrare in questa musica con il giusto feeling, con tanto cuore, pensando a un colore caldo e avvolgente, ma all'occorrenza anche spiritoso e giocherellone: in poche parole,
di fare del Jazz insieme!

Dopo un periodo di riflessioni profonde sul modo di pubblicare e diffondere la propria musica,
sul modus operandi di condividerla, ho finalmente intrapreso
una nuova strada.
Ho deciso d'ora in poi di raccogliere le mie produzioni sotto una etichetta discografica che ho chiamato SWORD RECORDS, di cui il cd MAH è la prima uscita.
Fabio Petretti (saxes)
(ENG)
We have known each other for a long time, more than thirty years have passed since our meeting as students at Siena Jazz and the first concert we did together led by a very young Paolo Fresu: it was in 1989. Then we had many opportunities to collaborate and it has always been a pleasure.
Fantastic musician, precious person: I'm happy that we finally managed to leave a mark of our friendship.

(ITA)
Ci conosciamo da molto tempo, sono passati più di trenta anni dal nostro incontro da studenti a Siena Jazz e il primo concerto fatto insieme capitanati da un giovanissimo Paolo Fresu: correva l'anno 1989. Poi abbiamo avuto tante occasioni di collaborare ed è sempre stato un piacere.
Musicista fantastico, persona preziosa: sono felice che finalmente siamo riusciti a lasciare un segno della nostra amicizia.



Paolo Ghetti (bass)
(ENG)
Paolo is a musician who gives confidence to everyone who plays with him. A real helmsman of timing, as is required of a great double bass player. I am delighted to have him with us on this recording, for many years I have wanted to be able to do something beautiful and important together. His contribution was great.

(ITA)
Paolo è un musicista che da sicurezza a tutti quelli che suonano con lui. Un vero e proprio timoniere del timing, come si richiede a un grande contrabbassista. Sono contentissimo di averlo con noi in questa registrazione, erano molti anni che desideravo riuscire a fare qualcosa di bello e importante insieme. Il suo contributo è stato grandioso.



Massimo Manzi (bass)
(ENG)
The great Max, in every sense!
Difficult to add something about a musician so loved and followed by so many jazz fans.
Wisdom, swing, sensitivity, energy, sound, interplay: all qualities that he always puts on the field with generosity.
I have finally fulfilled a dream I have been chasing for years!

(ITA)
Il grande Max, in tutti i sensi!
Difficile aggiungere qualcosa su un musicista così amato e seguito da tantissimi appassionati di jazz.
Sapienza, swing, sensibilità, energia, sound, interplay: tutte doti che mette sempre in campo con generosità.
Ho finalmente coronato un sogno inseguito per anni!


MAH è la title track dell'album.
L'ho scelto perché penso che sia un titolo che ci rappresenti
in questo periodo di cambiamenti epocali.
Rappresenta insieme stupore, indecisione, una presa d'atto di ciò che stiamo passando, un modo di vivere tutto ciò con
la difficoltà di esprimere un giudizio compiuto.
Come eravamo? Come siamo ora? Come saremo domani? MAH

È comunque un brano dinamico, swingante e divertente, rimasto per un bel po' di tempo dentro il mio computer, forse per questo titolo disincantato.
Buon Ascolto!
MAH è la title track dell'album.
L'ho scelto perché penso che sia un titolo che ci rappresenti
in questo periodo di cambiamenti epocali.
Rappresenta insieme stupore, indecisione, una presa d'atto di ciò che stiamo passando, un modo di vivere tutto ciò con
la difficoltà di esprimere un giudizio compiuto.
Come eravamo? Come siamo ora? Come saremo domani? MAH

È comunque un brano dinamico, swingante e divertente, rimasto per un bel po' di tempo dentro il mio computer, forse per questo titolo disincantato.
Buon Ascolto!
Mi fa piacere farti ascoltare un'altro dei brani contenuti in MAH:
si intitola Fuga Di Notizie.
Puoi scaricarlo in mp3 o seguire lo spartito mentre lo ascolti.
È un brano che ha una storia lunga e singolare.
Per scriverlo sono stato rinchiuso in una stanza, senza poter uscire.
Dove mi trovavo? In uno stanzino di un conservatorio, in "clausura", per un esame di composizione. Un tavolo, un pianoforte, qualche foglio di carta da musica.
Al termine avrei dovuto consegnarlo senza tenerne traccia.
"Un vero peccato!" ho pensato. Allora ho deciso di copiarlo di nascosto su un foglio pentagrammato, prima di consegnarlo. E così, liberato da un archivio dove probabilmente sarebbe stato sepolto per sempre, ora è vivo!
Mi fa piacere farti ascoltare un'altro dei brani contenuti in MAH:
si intitola Fuga Di Notizie.
Puoi scaricarlo in mp3 o seguire lo spartito mentre lo ascolti.
È un brano che ha una storia
lunga e singolare.
Per scriverlo sono stato rinchiuso in una stanza, senza poter uscire.
Dove mi trovavo? In uno stanzino di un conservatorio, in "clausura", per un esame di composizione.
Un tavolo, un pianoforte, qualche foglio di carta da musica.
Al termine avrei dovuto consegnarlo senza tenerne traccia.
"Un vero peccato!" ho pensato.
Allora ho deciso di copiarlo di nascosto su un foglio pentagrammato, prima di consegnarlo.
E così, liberato da un archivio dove probabilmente sarebbe stato sepolto per sempre, ora è vivo!
Ascolta altri brani!
Ascolta altri brani!
Puoi acquistare il CD fisico di MAH utilizzando Paypal
o qualsiasi carta di credito o prepagata.
Per ulteriori info puoi scrivermi a questa e-mail:
info@robertospadoni.com
T
i invierò come bonus tutti i brani in formato mp3 per ascoltarli subito,
in attesa che ti arrivi il cd fisico all'indirizzo che indicherai.
Se preferisci acquistare solo i file audio puoi farlo su
BANDCAMP cliccando qui.

ATTENZIONE: puoi acquistare MAH anche in combinazione con un altro cd a scelta a un prezzo veramente speciale. Le spese di spedizione sono comprese.
Puoi acquistare il CD fisico di MAH utilizzando Paypal
o qualsiasi carta di credito o prepagata.
Per ulteriori info puoi scrivermi a questa e-mail:
info@robertospadoni.com
T
i invierò come bonus tutti i brani in formato mp3 per ascoltarli subito,
in attesa che ti arrivi il cd fisico all'indirizzo che indicherai.
Se preferisci acquistare solo i file audio puoi farlo su
BANDCAMP cliccando qui.

ATTENZIONE: puoi acquistare MAH anche in combinazione con un altro cd a scelta a un prezzo veramente speciale. Le spese di spedizione sono comprese.
MAH - Roberto Spadoni
A Sword Records production (SWR-001)
13,99
17
Fabio Petretti - tenor & soprano sax
Roberto Spadoni - guitar
Paolo Ghetti - bass
Massimo Manzi - drums
Spedizione inclusa nel prezzo
(solo per l'Italia)
MAH + SPHERE
Due cd a un prezzo speciale!
23,99
30
MAH - Roberto Spadoni quartet
+
SPHERE
- La musica di Thelonious Monk
New Project Orchestra
conducted by Roberto Spadoni
featuring Fabrizio Bosso

Spedizione inclusa nel prezzo
(solo per l'Italia)
MAH + TRAVEL MUSIC
Due cd a un prezzo speciale!
23,99
30
MAH - Roberto Spadoni quartet
+
TRAVEL MUSIC

New Project Orchestra
conducted by Roberto Spadoni
featuring Giovanni Falzone,
Mauro Beggio & Roberto Cipelli

Spedizione inclusa nel prezzo
(solo per l'Italia)
MAH + PANTA REI
Due cd a un prezzo speciale!
23,99
30
MAH - Roberto Spadoni quartet
+
PANTA REI

Roberto Spadoni NINE
conducted by Roberto Spadoni
featuring Daniele Tittarelli , Max Ionata, Achille Succi, Roberto Rossi, Gavino Mele, Rosario Liberti, Roberto Spadoni, Giovanni Maier, Ettore Fioravanti

Spedizione inclusa nel prezzo
(solo per l'Italia)
MAH + MINGUS, CUERNAVACA
Due cd a un prezzo speciale!
23,99
30
MAH - Roberto Spadoni quartet
+
MINGUS, CUERNAVACA
Roberto Spadoni SIX
All composition by Roberto Spadoni
featuring
Sandro SATTA - Alto sax
Daniele SCANNAPIECO - Tenor sax
Roberto ROSSI - Trombone
Roberto SPADONI - Guitar
Dario ROSCIGLIONE - Bass
Ettore FIORAVANTI - Drums

Spedizione inclusa nel prezzo
(solo per l'Italia)
Puoi ascoltare ancora qualche brano contenuto in MAH
per assaporarne i colori, le atmosfere, i timbri.
Puoi ascoltare ancora qualche brano contenuto in MAH
per assaporarne i colori,
le atmosfere, i timbri.
Remore Morali - È quello che i jazzisti chiamano un contrafact, una nuova melodia composta sugli accordi di un celebre standard.
Questa prassi, usatissima in tutte le ere del jazz, è nata con spirito di condivisione.
"Ho scritto un nuovo tema, ma su un giro armonico che già conosci.
Quindi possiamo suonare insieme!".
Il brano ha una atmosfera cool, rilassata e avvolgente, grazie al magico lavoro alle spazzole di Massimo Manzi, al grande assolo iniziale di Paolo Ghetti al contrabbasso e a un dialogo che si fa sempre più serrato tra il sax di Fabio Petretti e la mia chitarra.
Ci sono anche delle citazioni, alcune volute e altre involontarie:
riesci a riconoscerle?
Remore Morali - È quello che i jazzisti chiamano un contrafact, una nuova melodia composta sugli accordi di un celebre standard.
Questa prassi, usatissima in tutte le ere del jazz, è nata con spirito di condivisione.
"Ho scritto un nuovo tema, ma su un giro armonico che già conosci.
Quindi possiamo suonare insieme!".
Il brano ha una atmosfera cool, rilassata e avvolgente, grazie al magico lavoro alle spazzole di Massimo Manzi, al grande assolo iniziale di Paolo Ghetti al contrabbasso e a un dialogo che si fa sempre più serrato tra il sax di Fabio Petretti e la mia chitarra.
Ci sono anche delle citazioni, alcune volute e altre involontarie:
riesci a riconoscerle?
Imprevisti - Questo brano è nato da alcune riflessioni sul senso di insicurezza che spesso accompagna la nostra vita: le guerre, le migrazioni, le instabilità internazionali, il terrorismo, e ora anche la pandemia.
Dove va un individuo in un tale labirinto?
La guizzante melodia di IMPREVISTI ha, in modo asimmetrico, esiti diversi ogni volta: ogni strada intrapresa non sembra quella che porti a una soluzione.
E così anche i solisti e la ritmica, devono affrontare l'insolito percorso.
In questo brano Fabio Petretti imbraccia il sax soprano.
Imprevisti - Questo brano è nato da alcune riflessioni sul senso di insicurezza che spesso accompagna la nostra vita: le guerre, le migrazioni, le instabilità internazionali, il terrorismo, e ora anche la pandemia.
Dove va un individuo in un tale labirinto?
La guizzante melodia di IMPREVISTI ha, in modo asimmetrico, esiti diversi ogni volta: ogni strada intrapresa non sembra quella che porti a una soluzione.
E così anche i solisti e la ritmica, devono affrontare l'insolito percorso.
In questo brano Fabio Petretti imbraccia il sax soprano.
Buonanotte - Non si tratta semplicemente di una ninna nanna:
è il ritratto di una persona che dorme e - forse - sogna serenamente.
È un'immagine di chi vive quei momenti in cui siamo assenti dal mondo irreale,
indifesi e vulnerabili, immersi in quell'universo che si genera dentro di noi ogni volta
che chiudiamo gli occhi e ci abbandoniamo al sonno.
Forse uno dei più grandi misteri della nostra esistenza.
Buonanotte - Non si tratta semplicemente di una ninna nanna:
è il ritratto di una persona che dorme e - forse - sogna serenamente.
È un'immagine di chi vive quei momenti in cui siamo assenti dal mondo irreale,
indifesi e vulnerabili, immersi in quell'universo che si genera dentro di noi ogni volta
che chiudiamo gli occhi e ci abbandoniamo al sonno.
Forse uno dei più grandi misteri della nostra esistenza.
Borgo Antico - È un piccolo e grazioso hotel nel centro storico di Chieti dove, soggiornando per delle produzioni orchestrali, ho scritto questo brano.
Fa parte del filone "musica scritta in viaggio".
La pace che si respira nel borgo emerge dall'ostinato iniziale del contrabbasso di Paolo Ghetti, su cui una melodia un po' sorniona si sovrappone successivamente.
Grande assolo al sax tenore di Fabio Petretti,
con un meraviglioso sound old style.
Mooolto jazz!
Borgo Antico - È un piccolo e grazioso hotel nel centro storico di Chieti dove, soggiornando per delle produzioni orchestrali, ho scritto questo brano.
Fa parte del filone "musica scritta in viaggio".
La pace che si respira nel borgo emerge dall'ostinato iniziale del contrabbasso di Paolo Ghetti, su cui una melodia un po' sorniona si sovrappone successivamente.
Grande assolo al sax tenore di Fabio Petretti,
con un meraviglioso sound old style.
Mooolto jazz!
Torna su per acquistare il CD